La Nocciola di Giffoni I.G.P.

La Nocciola di Giffoni I.G.P. è definita la Regina Mondiale delle Nocciole e la sua coltivazione è concentrata nella provincia di Salerno. Il sapore, la dolcezza e l’aroma sono le caratteristiche che la rendono unica, preziosa e nobile. La Nocciola di Giffoni è particolarmente apprezzata dall’industria dolciaria per la sua forma rotondeggiante, l’elevata pelabilità e l’ottima conservabilità, ma la sua fragranza la rende perfetta anche per l’assaggio in purezza.

Il significato di I.G.P.

La Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.) è un marchio di tutela giuridica attribuito dall’Unione Europea solo ai prodotti di pregio, ottenuti in zone fortemente vocate dalle quali prendono il nome e traggono le loro caratteristiche. Per poter utilizzare il marchio I.G.P. è necessario sottoporre il processo produttivo ad una serie di rigorosi controlli che ne certifichino la conformità al Disciplinare di Produzione. L’organismo incaricato per il controllo della filiera e per la certificazione della Nocciola di Giffoni I.G.P. è Agroqualità – Roma – che ne garantisce la provenienza, la tipicità, l’elevata qualità fisico-chimica e le proprietà organolettiche.

La registrazione

La Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.) “Nocciola di Giffoni”, unica per le nocciole in Campania, è stata riconosciuta con Reg(CE) n. 2325/97 successivamente modificato con Regolamento (CE) 1257/2006.

Il Consorzio di Tutela.

Il Consorzio di Tutela Nocciola di Giffoni I.G.P., incaricato dal MiPAAF con D.M. n. 10300 del 31/05/2011, ha la funzione di tutelare il marchio Nocciola di Giffoni I.G.P., promuovere la conoscenza di un prodotto dalle caratteristiche uniche e svolgere attività di vigilanza sul corretto uso della denominazione.